come curare le unghie
Cura delle unghie

Come curare le unghie: 12 preziosi consigli

Quanto è importante la cura delle unghie? Per riuscire avere delle unghie perfette, è necessario innanzitutto conoscerle bene per poi applicare una serie di consigli che aiuteranno a salvaguardarne la salute. 

Consigli per la cura delle unghie

Uno dei primi step da fare per porre particolare attenzione alla cura delle unghie, è sicuramente smettere di mangiarle: questo è sicuramente uno dei problemi più comuni, come vedremo qui sotto.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante sulle unghie, oltre che sul resto nel nostro organismo: bisogna infatti assimilare tutti i nutrienti necessari, inclusi minerali e vitamine.

La prevenzione dei problemi alle unghie passa proprio per l’alimentazione, l’abbigliamento e anche l’uso delle scarpe oppure l’applicazione di determinati prodotti. L’obiettivo è mettere in campo delle azioni per fortificarle, proteggere e curarle. 

Come buona pratica è necessario proteggere sempre la base dell’unghia, ad esempio evitando di tirare via le pellicine, oltre a proteggerle con un trattamento a seconda delle esigenze per unghie secche, morbide oppure che si spezzano.

Vediamo ora nello specifico 12 consigli che possono tornare utili quando si parla di come curare le unghie come si deve.

1 – Tagliare le unghie nel modo giusto

Il taglio è un processo molto delicato, soprattutto quello delle unghie dei piedi. Un regolare taglio è fondamentale, così come anche una buona limatura, ma non bisogna mai tagliarle troppo corte perché altrimenti si corre il rischio di non riuscire più ad agevolarne la crescita naturale, oltre ad incorrete in sanguinamenti e possibili infezioni.

Ѐ opportuno piuttosto, che le unghie delle mani e dei piedi vengano sempre tagliate squadrate e diritte usando i giusti strumenti. Anche la scelta della limetta è fondamentale, perché non bisogna mai utilizzare lime di metallo quanto piuttosto quelle in cartone o vetro scongiurando così il rischio di spezzarle.

2 – Non usare scarpe strette

Per salvaguardare la salute delle unghie dei piedi bisogna cercare di evitare scarpe troppo strette oppure con la punta molto pronunciata. Queste possono avere un effetto negativo sulle unghie che vengono compresse: questo va a comprometterne la crescita naturale.

3 – Fortificare le unghie con olio di oliva tiepido

Un’altro piccolo segreto per curare le unghie risiede nell‘utilizzo sporadico di olio di oliva, che ha l’obiettivo di nutrirle e rinforzarle, far crescere la cheratina ed in più, garantirne la salute. L’uso è consigliato almeno una volta ogni 15 giorni.

4 – Disinfettare con acqua tiepida e bicarbonato

bicarbonato di sodio per le unghie

Se una delle vostre unghie dovesse infiammarsi, potete metterla ammollo nell’acqua tiepida con l’aggiunta di una piccola quantità di bicarbonato.

Il rimedio può essere utile soprattutto nella fase iniziale, ma qualora non dovesse funzionare e l’infiammazione persiste, è meglio rivolgersi ad uno specialista.

5 – Non mangiare le unghie

L’onicofagia (ovvero mangiare le unghie o anche le pellicine) tende a danneggiare il letto ungueale.

Inoltre nei piccoli tagli che si vanno a formare rosicchiandole, si potrebbero annidare dei batteri anche molto pericolosi che andrebbero a comportare delle forti infezioni.

6 – Tenere sempre le unghie pulite ed asciutte

In questo modo si ha l’opportunità di tenere lontani i batteri, i funghi o microrganismi che molto spesso tendono a proliferare con l’umidità. La pulizia è quindi fondamentale, ma è anche importante asciugarle poi per bene.

7 – Proteggersi dalle sostanze chimiche

guanti

Indossate dei guanti quando utilizzate dei detergenti chimici come quelli per pulire la propria abitazione, o peggio ancora quelli utilizzati in ambito industriale come ad esempio nei ristoranti.

8 – Non trascurate i sintomi e le patologie

Nel caso in cui un’unghia dovesse manifestare un problema, come ad esempio una macchia oppure una fragilità particolare, è necessario rivolgersi ad uno specialista. Infatti, le unghie potrebbero nascondere i sintomi di altre patologie molto più gravi di quelle dermatologiche.

9 – No all’utilizzo di unghie artificiali

L’uso di unghie artificiali è assolutamente sconsigliato perché potrebbero scatenare allergie, infezioni funginee oppure comportare l’indebolimento e la diffusione del fenomeno delle unghie fragili.

10 – Utilizzare un integratore

In commercio esistono una miriade di integratori per unghie che aiutano a rinforzarle e mantenerle in buona salute.

I costi non sono generalmente elevati, ed è sufficiente fare un paio di trattamenti l’anno per trarne dei forti benefici, come ad esempio in primavera ed autunno.

11 – Proteggere i piedi nei luoghi pubblici

piedi in piscina

Quando si utilizza una doccia pubblica, uno spogliatoio o se si va in piscina, è meglio portare delle infradito o un altro tipo di calzatura adatta.

In questo modo, si terrà sotto chiave il rischio di infezioni oppure di essere contagiati da micosi. Molto spesso le infezioni funginee partono proprio dalle unghie dei piedi e possono diventare molto dannose per la salute di tutto il corpo.

12 – La giusta forma delle unghie

Per fare in modo che le unghie siano sane, è bene non averle mai troppo lunghe. Serve piuttosto applicare uno strato di smalto sottile di protezione, averle medio/corte di forma quadrata o rotonda sulla punta.

Anche conoscere anche i rimedi naturali che possono garantire la salute delle unghie può dare una mano. Ѐ utile il consumo di pesce, di soia o di lievito di birra: sostanze che vanno a rafforzare la formazione della cheratina.

In più l’utilizzo di crema idratante oppure di olio di oliva, aceto o bicarbonato in caso di infezioni, salvaguarderà la salute delle unghie delle mani e dei piedi.

A cosa servono le unghie e perchè si rovinano

Le unghie sono costituite da una proteina nota con il nome di cheratina, che fa parte anche dei capelli ed è parte della pelle. Sia quelle delle mani, che quelle dei piedi, servono a proteggere i tessuti sottostanti ed è proprio la sintesi della cheratina che va a formare l’unghia parte dalla base della sotto la cuticola.

Generalmente le unghie delle mani crescono 3,5 mm al mese, mentre quelle dei piedi 1,6 mm al mese. Quando esse sono sane, riflettono anche uno stato di salute positivo generale di tutto il corpo. Allo stesso modo, quando vi è una difficoltà, possono anche essere sintomo di qualcosa che non funziona a livello di cuore, fegato, polmoni oppure reni.

Talvolta le unghie possono anche avere delle vere e proprie patologie che richiedono la necessità di applicare un trattamento di tipo dermatologico. È il caso delle unghie incarnite, delle verruche, di piccoli tumori o infezioni funginee e batteriche. Per fare in modo che questi problemi siano evitati, è bene fare sempre un po’ di prevenzione e curare le unghie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *